“Submarine” di Richard Ayoade

Submarine Loc

(USA/UK, 2010)

Questa deliziosa pellicola intimista ci racconta della prima grande battaglia della vita, dura e senza esclusione di colpi, che è l’adolescenza. Con chiarissimi richiami a quel visionario geniale di Michel Gondry, “Submarine” ci regala davvero 97 minuti di bel cinema. Prodotto da Ben Stiller (che appare in un piccolo cameo come attore di una soap opera) e diretto da Richard Ayoade (interprete assieme allo stesso Stiller del demenziale “Vicini del terzo tipo”) “Submarine” è tratta dall’omonimo romanzo di Joe Dunthorne. Ho detto omonimo, ma in realtà solo per noi, fortunati lettori italiani, non è così: perché il romanzo di Dunthorne nel Belpaese è stato tradotto sagacemente dalla Piemme “Breve indagine sotto il pelo dell’acqua”. Ma state tranquilli, il cartaceo è fuori catalogo… e vi prego, non parliamo di edizione digitale: è contro Natura!