“L’uomo di Marte” di Andy Weir

L'uomo di marte Cop

(2014, Newton Compton Editori)

La parte più interessante di questo romanzo incalzante – oltre al fatto che a breve arriverà nelle sale di tutto il mondo la sua riduzione cinematografica firmata dal maestro Ridley Scott e interpretata da Matt Damon – sta nel riportarci alle atmosfere antiche e fascinose dell’esplorazione e della sopravvivenza sulle orme dell’immortale Robinson Crusoe.

Perché Weir riesce a farci rivivere la stessa emozione della solitudine e della lontananza che provarono i lettori contemporanei di Daniel Defoe, perché allora un’isola deserta persa nell’Atlantico era proprio dall’altra parte dell’universo, come per noi oggi può essere Marte.