“Minions” di Pierre Coffin e Kyle Balda

Minions Loc

(USA, 2015)

Finalmente è arrivata la storia ufficiale dei Minions in questo loro omonimo film, spin-off e prequel dei due “Cattivissimo Me”. Fin dall’era primordiale i piccoli esseri gialli – da sempre golosi di banana’ – hanno cercato il loro capo, più cattivo possibile. Attraversando i secoli, e servendo cattivi di ogni generi, i Minions si ritrovano nella Swinging London del 1968, alle prese con la cattivissima Scarlett Sterminator, doppiata in originale da Sandra Bullock e nella nostra versione da Luciana Littizzetto (scelta forse non troppo azzeccata).

Una nuova e divertente avventura per i Minions, che sono doppiati anche nelle nostra versione dal regista. Dite quello che volete, ma sono sempre irresistibili.

Ora e sempre: SMUTANDER!

“Gravity” di Alfonso Cuarón

Gravity Loc

(USA/UK, 2013)

Scritto da Alfonso e Jonàs Cuarón, con la collaborazione ufficiosa dello stesso George Clooney, questo film ci racconta come il viaggio dentro noi stessi sia quello in realtà più difficile e pericoloso. Con una brava Sandra Bullock e un gaiardo Clooney, il messicano Cuarón – già regista de “Y tu mamá también – Anche tua madre”, “I figli degli uomini” e “Harry Potter e il prigioniero di Azkaban” (il mio preferito della saga!) – firma un viaggio claustrofobico nello spazio aperto, con delle scene indimenticabili e mozzafiato, anche se il vero abisso è quello dentro di noi…

Finito il film ho aperto la finestra e respirato a pieni polmoni, che sudata!