La scomparsa di Sergio Sollima

Sergio Sollima

Lo scorso 1° luglio è scomparso Sergio Sollima, uno dei grandi autori dello spaghetti western, e soprattutto il padre dello sceneggiato “Sandokan” con Kabir Bedi. Classe 1921, Sollima era forse l’ultimo rappresentate della grande e sorprendente generazione che ha segnato il cinema mondiale, formatasi presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Cinecittà. Già alla fine degli anni Sessanta i suoi film western parlano di lotta di classe e rivoluzione, il Cuchillo de “La resa dei conti” del 1967, interpretato da Tomas Milian, è dichiaratamente ispirato a Che Guevara. Ma l’opera per la quale bisogna intitolargli piazze e strade è indubbiamente “Sandokan”. A quarant’anni suonati, possiede ancora oggi tutta la sua potenza rivoluzionaria narrativa e visiva.

Ad avercene oggi di registi così…