“Il dormiglione” di Woody Allen

Il dormiglione Cop

(USA, 1973)

Il 17 dicembre del 1973 usciva nelle sale americane “Il dormiglione” (“Sleeper” in originale”), grande parodia dei film di fantascienza, con un palese ammiccamento a “1984” di George Orwell, firmata da Woody Allen.

Questa pellicola fa parte della prima fase surreale e prettamente comica della cinematografia di Allen – la seconda parte molti la fanno iniziare con “Interiors” del 1978 -, ma dite tutto quello che vi pare a me continua a far sbellicare.

L’ossessione del sesso e i complessi d’inferiorità che qui hanno risvolti secolari – Miles Monroe rimane ibernato per quasi due secoli – sono resi irresistibili dalla loro visione

futuristica e satirica del grande cineasta newyorkese. E vogliamo parlare poi del ristorante vegetariano “Il Sedano Allegro” o della laurea di Luna (Diane Keaton) presa in Semantica Prepuziale?