‘Na tazzurella ‘e SAKE!!!

Big Japan

Si è chiusa ieri la seconda giornata della RWC 2015, che ha visto l’esordio del nostro Quindici contro i maestri della Francia. Una brutta delusione, perchè il gap tecnico con i nostri cugini d’oltranpe sembra davvero ridotto, è la nostra testa e, soprattutto, la nostra indisciplina che hanno fatto la differenza. E’ giusto ricordare, però, l’assenza – al momento incolmabile – di capitan Sergio Parisse alla quale probabilmente si aggiungerà quella di Masi infortunatosi ieri gravemente. Adesso ci aspetta il Canada, solo battendo il quale potremmo forse giocarsi il famigerato e mai raggiunto passaggio ai quarti contro l’Irlanda. Ma ieri è stata indiscutibilmente la giornata del Giappone che ha scritto con lettere d’oro il proprio nome nella storia del rugby mondiale battendo i maestri, due volte campioni del mondo, del Sud Africa. Con una partita spettacolare hanno umiliato gli Springboks e nell’overtime, sotto di tre punti, invece di calciare una facile punizione ottenendo un pareggio impensabile solo qualche ora prima, con il coltello fra i denti, hanno giocato per poi schiacciare l’ovale in meta all’84’. E’ vero che durante il match erano fin troppo evidenti i problemi di spogliatoio dei sudafricani, ma il Giappone con una costanza implacabile e una testa lucida fino all’ultimo ha compiuto un’impresa che rimmarrà negli annali. E adesso sakè per tutti!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.