“Lo splendore casuale delle meduse” di Judith Schalansky

Lo splendore casuale delle meduse

(Nottetempo, 2013)

Judith Schalansky (classe 1980) firma questo intrigante quanto originale romanzo interiore, ambientato in una cupa ex DDR che ancora fatica a trovare se stessa così come la sua protagonista, la professoressa Inge Lohmark, dura e severa con i suoi alunni così come con sua figlia, che proprio nel momento meno probabile scoprirà una parte fondamentale del proprio essere. Se mi fanno imbufalire la traduzioni dei titoli che molto spesso fanno “ad minchia” alcuni dei nostri traduttori – sia nel campo dell’editoria che in quello della distribuzione cinematografica – qui deve essere detto che invece la traduzione del titolo è forse più calzante del titolo originale tedesco “Il collo della giraffa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.